PortaCastello

Eventi e News

I Musei della Basilicata

I Musei della Basilicata: MUSMA

I tanti musei della Basilicata sono la testimonianza del ricco e articolato passato di questa regione stretta nel cuore del mezzogiorno. Terra di confine, tappa sulla via delle grotte di San Michele e patria di personaggi storici come Federico II e il poeta latino Orazio, la regione è stata abitata fin dai tempi più remoti, come testimoniano i reperti archeologici che potrai ammirare nel Musei della Basilicata.

I Musei della Basilicata: Melfi

Importante e florido avamposto di conquista degli Altavilla e dei Normanni che metteranno la regione al centro della vita politica italiana, troverai il Museo Archeologico Nazionale del Melfese “Massimo Pallottino”.

Gestito dal Polo Museale della Basilicata è ospitato all’interno del Castello federiciano di Melfi e contiene un’importante testimonianza archeologica del comprensorio Vulture-Melfese: corredi funerari, ceramiche daune elegantemente decorate da motivi geometrici, armature bronzee, ornamenti in oro ambra e argento e vasi etruschi.

Non mancano le ceramiche di origine magno-greca con decorazioni policrome o a base rossa. Potrai ammirare anche il grandioso sarcofago in marmo della “Dormiente” di epoca romana riccamente decorato a rilievo proveniente probabilmente da botteghe artigianali dell’Asia Minore.
 

I Musei della Basilicata: A “Grumentum

Il Museo Archeologico Nazionale dell’Alta Val d’Acri a Grumento Nova ti stupirà per la ricchezza di reperti risalenti all’epoca imperiale, quando Grumentum fu fondata dai romani, ma anche reperti risalenti al IV sec. a.C. come ceramiche, fibule in bronzo, monete e armi provenienti dagli scavi di Montemurro e anche statuette votive risalenti ad un insediamento rurale datato III sec. a.C.

Dagli scavi delle “Terme Imperiali” invece provengono quattro statue in marmo greco del II sec. d.C. raffiguranti un Dioniso, due ninfe e la parte inferiore di un’Afrodite.
 

Installazioni moderne e ricostruzioni al Museo di Potenza

A Potenza troverai il Museo Archeologico Nazionale della Basilicata “Dinu Adamesteanu”.

Collocato nel Palazzo Lofreddi potrai fare un viaggio attraverso diversi periodi storici, ben divisi per sezioni, dagli antichi insediamenti enotri fino all’epoca romana ed ammirare, oltre i reperti, la ricostruzione di alcune ville romane ed un’antica fontana posta all’ingresso. Non perderti la ricostruzione del tempio dedicato alla dea Mephitis proveniente dagli scavi di Rosssano di Vaglio.

Gran parte dei manufatti sono riproposti all’interno di ricostruzioni archeologiche delle aree di provenienza secondo installazioni che non ti lasceranno indifferente.
 

I Musei della Basilicata: Metaponto

Potrai fare un vero salto nella Magna Grecia in uno tra i più piccoli Musei della Basilicata ma anche tra il più ricchi di reperti quale è il Museo Archeologico Nazionale di Metaponto a Bernalda in provincia di Matera.

Dotato di teche contenenti oggetti di rara bellezza, corredato da pannelli illustrativi e didascalie, sorge nell’area di confine tra la provincia Achea di Metaponto e quella dorica tarantina di cui hai tanto letto sui libri di storia.

Poco distante vi potrai ammirare le famose Tavole Palatine, resti del tempio a Hera e l’area degli scavi metapontini suggestivamente illuminati.

I Musei della Basilicata: Tavole Palatine Metaponto

I Musei della Basilicata: Tavole Palatine Metaponto


 

I Musei di Matera

Ti aspettano collezioni di alto valore archeologico al Museo Nazionale “Domenico Ridola” a Matera. Questa città, oltre ad essere un museo a cielo aperto per i suoi celebri “Sassi”, ospita questo interessantissimo museo con una notevole collezione di ceramiche a figure rosse ed è ricco di informazioni storiche.

Tra le bellissime sale troverai anche la ricostruzione di una grotta preistorica, rare incisioni e uno scheletro. E i bambini si divertiranno a conoscere il passato con le rappresentazioni teatrali. Una menzione a parte merita lo studio del dott. Ricola, dove troverai una vasta collezione di strumenti medici d’epoca.

A Matera non dimenticare di visitare le tante sezioni del Museo di Arte Medievale ospitato nel prestigioso Palazzo Lanfranchi.
 

I Musei della Basilicata: Policoro

Tra i musei della Basilicata troverai di notevole interesse quello della Sirtide a Policoro, dove sono custoditi i reperti rinvenuti nelle città greche di Siris e Herakleia oltre alcuni centri dell’entroterra.

Potrai ammirare tra i più antichi manufatti realizzati in Magna Grecia, corredi funerari risalenti al IV-III sec. a.C. e raffinati gioielli in filigrana prodotti da esclusivi artigiani dell’epoca. Importanti corredi funerari esposti sono attribuiti al VII-V sec a.C e si contraddistinguono per le armature in bronzo e i vasi etruschi in bucchero ben conservati.

 
Photo credit:

1) I Musei della Basilicata => VisualHunt

2) Tavole Palatine Metaponto => Wikipedia

Shares